Warning: The magic method Math_Captcha::__wakeup() must have public visibility in /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/wp-math-captcha.php on line 87 Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/wp-math-captcha.php:87) in /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/includes/class-cookie-session.php on line 46 Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/wp-math-captcha.php:87) in /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/includes/class-cookie-session.php on line 49 Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/wp-math-captcha.php:87) in /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/includes/class-cookie-session.php on line 49 Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/wp-math-captcha.php:87) in /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/includes/class-cookie-session.php on line 49 Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/wp-math-captcha.php:87) in /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/includes/class-cookie-session.php on line 49 Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/wp-math-captcha.php:87) in /customers/1/b/b/au-pair.it/httpd.www/wp-content/plugins/wp-math-captcha/includes/class-cookie-session.php on line 49 4 consigli per costruire un buon rapporto con l'Au Pair - Au-Pair.it

4 consigli per costruire un buon rapporto con l’Au Pair

A volte ci sono fattori che possono ostacolare il rapporto tra l’Au Pair e la Famiglia Ospitante, questo può creare incomprensioni o un’atmosfera tesa. Le differenze linguistiche, culturali e anche l’età dell’Au Pair possono renderelo scambio un po’ complicato. Nel momento in cui l’Au Pair arriverà a casa tua, la dinamica familiare cambierà in quanto porterai qualcuno di nuovo nell’equazione. Ci sono molti aspetti che possono influenzare il rapporto con l’Au Pair, ma non preoccuparti! Continua a leggere la nostra guida per scoprire come instaurare un buon rapporto e come è possibile ottenere un’esperienza positiva dal programma Au Pair.

1. La vostra relazione inizia al momento dell’intervista

È molto importante cercare di fare una buona prima impressione. Durante il colloquio in videochiamata è importante essere amichevoli e attenti all’atteggiamento dell’Au Pair. Questo è un momento cruciale per conoscere l’Au Pair e decidere se è una buona candidata e la scelta ideale non solo per i vostri figli ma anche per voi e tutta la famiglia. Una volta che avrai parlato con lei saprai se è la persona che stai cercando e se è quella ideale vorrai averle fatto la stessa buona impressione che lei ha fatto a te per poter iniziare il programma.

2. Chiarire le responsabilità e i doveri dell’Au Pair fin dall’inizio

È importante chiarire tutti i compiti che l’Au Pair dovrà svolgere, quali saranno le sue responsabilità e i suoi doveri, in modo che non ci siano malintesi in merito. Per esempio, l’Au Pair potrebbe sentirsi sovraccaricata di lavoro o i membri della famiglia ospitante potrebbero pensare che l’Au Pair non stia adempiendo completamente alle sue responsabilità. È anche importante stabilire degli orari perché l’Au Pair non dovrebbe lavorare tutte le ore del giorno. L’Au Pair dovrebbe avere del tempo libero per se stessa che le permetta di riposare e poi tornare a condividere con la famiglia con molto incoraggiamento ed energia.

3. Siate aperti nella comunicazione e offrite il vostro aiuto

Ricordate che trasferirsi in un nuovo Paese, con una nuova cultura, una nuova famiglia e una nuova lingua può essere difficile e anche stressante. A volte le Au Pairs hanno un vero e proprio shock culturale all’arrivo nel nuovo Paese. Mantenete una comunicazione aperta, fiduciosa e di supporto con l’Au Pair, questo la aiuterà a sentirsi meglio e più a suo agio con l’esperienza e rafforzerà il vostro rapporto. Offritevi di aiutarla in ogni modo possibile e cercate di farla sentire come un membro della famiglia. La comunicazione è fondamentale in ogni relazione e questa non fa eccezione.

4. Trascorrete del tempo di qualità insieme e divertiritevi.

Il programma Au Pair non è solo lavoro! È molto importante trascorrere del tempo di qualità con l’Au Pair, i bambini e tutti gli altri membri della famiglia. Si possono programmare delle “serate cinema” oppure delle cene diverse una volta a settimana. Si possono anche condividere momenti più adulti con l’Au Pair, parlando di argomenti più seri dopo che i bambini sono andati a dormire. Come genitori ospitanti siete anche un modello e l’Au Pair può imparare da voi. Tutti questi diversi contesti di conversazione e condivisione del tempo renderanno il rapporto con l’Au Pair molto positivo.

Dato che trascorreranno molto tempo insieme, l’Au Pair sarà un modello per i vostri figli. Per questo motivo è importante che vi prendiate cura del vostro rapporto con lei, L’au Pair dovrà essere un vostro alleato nell’educazione dei vostri figli. Ricordate che ora l’Au Pair fa parte della vostra famiglia, quindi se è felice e a suo agio è molto probabile che lo sia anche il resto della famiglia.

Speriamo che questi consigli vi siano utili e che possiate cogliere il meglio dal programma Au Pair.